La storia dei trasporti refrigerati

8 Aprile 2022 News

I trasporti refrigerati permettono l’approvvigionamento e la disponibilità dei generi alimentari nei supermercati e nelle nostre case.

È un sistema essenziale per il mantenimento delle funzioni vitali della società e della sicurezza nazionale. Infatti, senza il trasporto refrigerato non potremmo avere nelle nostre case, o nei supermercati, cibi provenienti da zone distanti del nostro paese, ma anche dal resto del mondo.

Ci siamo abituati a questa comodità, che in molti danno per scontata, quando, in realtà, fino alla seconda metà del secolo scorso non esisteva.

La storia dei trasporti refrigerati

I primi anni del trasporti refrigerati: i treni

Abbattere le barriere imposte dal clima e dalle stagioni, ha permesso all’essere umano di conservare i prodotti. In questo modo, era possibile evitare lo sviluppo di batteri dannosi e nocivi per il sistema immunitario delle persone.

Prima del 1840, venivano utilizzati i treni per il trasporto degli alimenti.

Il problema principale era la conservazione per i lunghi tragitti. La tecnologia di refrigerazione non era ancora abbastanza sviluppata: i tragitti dovevano essere brevi, così da impedire il deterioramento della merce durante il trasporto.

La luce del cambiamento, iniziò ad intravedersi nel 1867, quando J.b. Sutherland di Detroit brevettò il primo carro ferroviario refrigerato, sviluppando il concetto alla base delle antiche neviere e ghiacciaie. Si trattava di carrozze che fungevano da contenitore, piene di ghiaccio e completamente isolate nelle pareti.

Quasi un secolo dopo, nel 1930 ci fu la svolta epocale. Infatti, in questi anni, nasceva l’industria del freddo con i primi macchinari di refrigerazione alimentati a liquido freon insieme ai primi camion.

I primi camion per il trasporto a temperatura controllata

Il primo brevetto di un’unità di refrigerazione da trasporto mobile, su strada, risale al 1939, quando Joseph Numero e Frederick Jones, depositvano il famoso Modello A, della Thermo King, un furgoncino con un contenitore refrigerante che funzionava tramite liquido freon.

Nel 1958, sempre la Thermo King, leader nel settore del trasporto a temperatura controllata, brevetta il primo camion per il trasporto refrigerato con motore a diesel per l’unità refrigerante, sostituendolo a quelli a gas precedentemente utilizzati.

I trasporti a temperatura controllata oggi

Da allora i mezzi di trasporto si sono evoluti parallelamente alle nuove tecnologie, fino agli attuali sistemi di refrigerazione.

Oggi, è infatti possibile trasportare e consegnare prodotti provenienti da qualsiasi parte del globo, mantenendo e conservando le caratteristiche organolettiche della merce.

Inoltre, la tecnologia di refrigerazione integrata con i sistemi IoT permette il costante monitoraggio delle temperature dei veicoli e la possibilità di controllare le stesse da remoto. L’invio di dati in tempo reale ha permesso al settore di fare un balzo in avanti, portando benefici in merito all’ottimizzazione dei sistemi di trasporto ed i processi di consegna e stoccaggio per una completa tracciabilità dei prodotti.

Ultime News Leggi tutte le news